Tre settimane in Australia
LUOGHI NUOVI E MERAVIGLIOSI

Beautiful places: Tre Settimane in Australia parte 2! ChiacchiereconStefy&Marco

Buongiorno Ragazzi,

Benvenuti oggi parleremo ancora di un viaggio!

Più precisamente delle nostre:

TRE SETTIMANE IN AUSTRALIA! 

Non è la  prima volta che ne parliamo insieme qui sul Blog, infatti questa è la seconda puntata! Oggi proseguiremo il racconto del mio viaggio di nozze con il mio maritino Marco.Tre settimane in Australia

Un racconto a 4 mani che sarebbe stato lunghissimo se racchiuso in un unico post! Allora abbiamo deciso di dividere il post in parti uguali, più precisamente 3 come sono tre le settimane che abbiamo trascorso nel continente dei canguri!

Nell’appuntamento scorso vi abbiamo raccontato del nostro soggiorno a Sydney alla scoperta di città stupende e di tanti animali pazzi!

Siamo poi passati per le Blue Mountains e vi abbiamo accennato alcune curiosità a proposito di Adelaide e Melbourne, due tra le città che abbiamo scoperto durante le nostre tre settimane in Australia.

Se vi foste persi il primo articolo ve lo lascio qui per recuperarlo!

 

 

Partiamo Subito!

TRE SETTIMANE IN AUSTRALIA: IL QUEENSLAND

Tre settimane in Australia

Dopo Sydney siamo poi arrivati, grazie ad un volo interno, nel Queensland,sull’isola corallina (non è sulla Grande Barriera) di Magnetic Island.

Ragazzi, bisognerebbe starci 10 giorni, e non basterebbero comunque per osservarne tutte le meraviglie!

 

Qui vi sono spiagge incontaminate, barriere coralline meravigliose tutt’intorno all’isola… un’isola completamente fatta di granito rosa e dorata dal sole!

Quanti ricordi, abbiamo ancora i suoi colori impressi nella mente e negli occhi!

 

Cosa particolare: noi non abbiamo mai capito il funzionamento delle maree… hihi! Di solito ci bastava sapere che, la mattina generalmente c’è bassa marea e  al pomeriggio alta. Qui è l’ esatto contrario, 2 metri di alta marea al mattino, 2 metri di bassa marea alla sera e coralli a vista…

Sarà una questione di emisferi?! Non ci addentriamo troppo nelle spiegazioni scientifiche e nemmeno nelle ipotesi, però ci sembrava una caratteristica interessante da raccontarvi!

Facendo 2-3 passi nell’entroterra ci si isola completamente, è quello che è capitato a noi per recarci in una spiaggetta di Magnetic Island!

Un paradiso incontaminato che per essere raggiunto necessitava di una bella scarpinata rocciosa in un bosco..

Con tanto di serpentello, non pericoloso, a fianco del sentiero.

 

Pernottando in questi luoghi per qualche giorno inizi a capire veramente cos’è l’Australia.

Ti dicono “se andaTre settimane in Australia te a fare la camminata sul Fort – un forte della WW2 semidistrutto poi negli anni – poteste vedere dei Koala” Allora pensi: sì dai, facciamo un giro, ma con lo spirito di chi va in montagna pensando “magari vedo uno ghiro in un buco di un albero”.

E gli occhi giocosi del bimbo allo zoo, qui diventano veramente quelli adulti genuinamente meravigliati. Abbiamo incontrato non uno ma ben 3 koala.

Sono tra gli esseri più paciosi che ci sia mai capitato  di vedere! Almeno alla vista… perché in realtà sono scaltri come pochi 😀 😀 del resto con quel metabolismo e quella “velocità” di azione, per sopravvivere devi esserlo!

Però sono tanto belli 

 

Poi così, mentre vedi il secondo koala, lontano vola un’aquila, dovrebbe essere un Bunjil, wedge-tailed eagle… è lontana, ma è enorme e vola indisturbata e nella totale indifferenza verso gli umani nei paraggi, pensando solo a cosa mangiare nei dintorni.

 

UN CONSIGLIO IMPORTANTE CHE CI SENTIAMO DI DARVI DOPO L’ESPERIENZA DI TRE SETTIMANE IN AUSTRALIA

In seguito, nel tratto di Bruce Highway abbiamo osservato molti altri rapaci volteggiare ahimè sulle tantissime carcasse di wallaby lungo la strada… la striscia è infinita, ma purtroppo quest’ultimi non brillano di astuzia, tendono a lanciarsi contro le luci delle auto in particolar modo al tramonto e all’alba.

Per questo motivo downunder è fondamentale rispettare limiti di velocità e distanze di sicurezza. TUTTI lo fanno, nessuno escluso, anche chi ha i 4×4 da 250 cavalli.

 

Ed è un consiglio che ci teniamo a darvi anche noi! In Australia alla guida serve la massima tranquillità e concentrazione, occorre sempre, ma è un attimo che qui vi attraversi la strada un canguro attratto dai vostri fari e ciò che dovete fare è semplice: non lasciatevi cogliere dal panico, non frenate né sterzate, anche se vi dispiacerà, ma in questo modo non inchioderete e non causerete incidenti con auto intorno a voi, né finirete fuori strada.

Può sembrare crudele, ma solo così preserverete la vostra incolumità e quella delle altre persone!

Procediamo con il racconto…

 

TRE SETTIMANE IN AUSTRALIA: ALLA SCOPERTA DI MARI INCONTAMINATI

Sulla Whitsunday Coast decidiamo di visitare l’isola corallina di Whitsunday Island e la spiaggia di Whiteheaven beach.

Non era una gran giornata, in ambito meteo, ma ahimè avendo poco tempo e avendo optato per un tour classico con tante persone, ci siamo dovuti adattare e abbiamo deciso di procedere con l’itinerario!

Tre settimane in Australia

Però il posto era spettacolare. La spiaggia di granella silicea al 98%, più pura delle sabbie usate nelle vetrerie per creare le lenti di cannocchiali, telescopi e lenti per fotocamere!

Se strofinate l’argenteria di casa o i gioielli li riportano a lucido in 2 passate, lo sappiamo perché le nostre fedi sono tornate come nuove!

L’acqua era gelida, ma era talmente azzurra che sarebbe risultato impossibile non buttarsi!

Stupenda!

Sul traghetto di rientro, tra Hamilton Island e Airlie Beach, il comandante ci avvisa che deve rallentare e fermarsi. C’è una giovane balena che si aggira intorno, a questa età sono curiosi ed è meglio lasciarli tranquilli! Siamo rimasti di stucco quando il giovane balenottero ha deciso di salutarci più volte facendo tuffi vicino a noi! Abbiamo davvero apprezzato questo saluto, siamo certi che ci ricapiterà poche altre volte nella vita.

Un nostro amico ha pagato per vedere le balene da una nave al largo di Genova, e non le ha viste… Ci riteniamo molto fortunati quindi!

Ci siamo fatti una piccola cultura in ambito cetacei a questo punto! Sapevate che quando si immergono, per qualche motivo appare una bolla piatta di mare calmo sulla verticale della loro immersione? È davvero inconfondibile!

 

 

Per concludere con il racconto di oggi, possiamo dirvi che la biodiversità in Australia è sbalorditiva.

Passeggiando nei parchi delle città principali abbiamo visto animali assurdi, specialmente le specie volatili, in questo paese è qualcosa di allucinante, del resto è uno dei paesi con la più alta biodiversità nel mondo!

Dal più piccolo parco cittadino alla riserva naturale, si rimane letteralmente incantati.

Per ogni piccione, avremo visto ci saranno 3000 gabbiani (aggressivissimi, veramente gli spazzini del mare, ma anche dei cestini da pic nic dei turisti)!

Abbiamo incontrato i Cockatoo (cacatua…), le anatre nere del pacifico e le volpi volanti (Le chiamano così, ma sono grosse come Batman ).  Dicono che mangino solo frutta e verdura… sperem!

E sugli alberi, principalmente ad Adelaide ci hanno colpiti per quantità e bellezza  i coloratissimi… ehm.. qualcosa (sembravano pappagallini verdi, rossi blu e gialli), che sono frequenti come i tordi da noi!

Si nutrono di fiori di eucalipto! Troppo carini e veramente sgargianti!

Tre settimane in Australia

 

Stamattina Marco è  andato a correre presto qui in Italia, in prima collina, e a parte 1 fagiano e uno scoiattolo, a malapena ha visto un tordo… se facessimo la stessa cosa in Australia probabilmente saremmo inseguiti da canguri e inciamperemmo su uno di quegli strani volatili!

 

L’ultimo ricordo che ci salta alla mente e che vogliamo condividere con voi prima di augurarvi una buona serata, visto che ormai ci siamo inoltrati nel tema faunistico è questo…

I Wallaby a bordo strada nei dintorni dell’aeroporto di Proserpine (Queensland), che facevano capolino dai cespugli e si affacciavano al ciglio della strada.

Lungo le strade dicevamo… alcuni tratti al tramonto li abbiamo fatti a 30km/h anche se il limite era 100!

Feermiiiii…

Non siamo riuscito a fare foto, ma poco fuori dall’aeroporto di Melbourne (che è ENNNNNORME), su un campo lungo l’autostrada (che sembra un’autostrada di Los Angeles), ci sarà stata una distesa di 100 canguri grigi giganti (grossi grossi 70-80kg di bestia) che pascolavano indisturbati e curiosi, per fortuna una recinzione abbastanza alta li teneva un po’ a bada!

A questo punto altra pausetta…

Il nostro racconto riprenderà nei prossimi giorni!

 

Spero che vi abbia fatto piacere ripercorrere con noi questo flusso di ricordi a proposito del nostro viaggio di tre settimane in Australia, le cose da dire sarebbero tante, ma stiamo cercando in qualche modo di farvi rivivere con noi i momenti migliori e le scene più eclatanti.

a presto e restiamo in contatto sui social! Vi lascio il link a:

-Instagram: chiacchiereconstefy

-Twitter:Tweetconstefy

un bacione

Stefy&Marco!

P.s: se curiosare nelle nostre 3 settimane in Australia vi è piaciuto non perdetevi i prossimi  post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *